Digressione

DUE AMICI SPECIALI

Roba da non crederci, eppure vi assicuro che è tutto vero.

 photo cinzia2_zpsf38b1a28.jpg

Nel paesino di mio nonno, sapete, di quelli vecchi di secoli, arrampicati su colline o montagne, la gente 

viveva più semplicemente di noi cittadini, ma con più fatica.

Ci si alzava presto e si andava a letto presto.

Poi anche lì è arrivata la TV, così la sera si fa tardi e la mattina si fa più fatica ad andare a lavorare.

Comunque in quel paesino si vive più a contatto con la natura e gli animali che si incontrano non sono solo cani e gatti.

Ci sono anche gli asini, e le cornacchie, e tanti altri. Ma questa è la storia assai bella dell’amicizia fra un asinello nero e una cornacchia grigia.

( dite che ho sbagliato i colori? No, no. E’ proprio così, l’asinello era nero e la cornacchia grigia).

L’asinello viveva in una fattoria e la cornacchia ogni mattina andava a bere nel piccolo ruscello che scorreva lì vicino.

Bevi oggi e bevi domani, i due animali fecero amicizia, tanto che la cornacchia quotidianamente faceva visita all’asinello il quale le domandava sempre:- Ma tu ed io non dovremmo invertire i colori? Non dovrei essere io grigio e tu nera?

Ogni volta la cornacchia rispondeva:- La natura ci ha creati così e noi la dobbiamo rispettare. Ma l’asinello insisteva:- Non è giusto! Io voglio essere grigio, perchè ogni asino che si rispetti lo è! E poi gli altri miei simili mi prendono in giro dicendomi che sono caduto nella pece. Ti rendi conto cosa devo sopportare? E non posso dire niente: loro sono perfetti!

La cornacchia annuiva in silenzio, in fondo anche lei aveva i suoi problemi con quel grigio sbiadito!

Un giorno l’asinello entrò in un casolare che si trovava poco distante dalla fattoria e adocchiò un grande barattolo di vernice grigia e uno più piccolo di vernice nera.

Immediatamente gli venne un’idea brillante: ecco la soluzione al loro problema!

Corse dalla cornacchia, le spiegò l’idea e quando tornarono al casolare disse:- Al tre ci tuffiamo… io nel barattolone grigio, tu in quello nero. Pronta? Uno….due….tre…VIA! Uscirono fuori ognuno del colore desiderato.

Felici e contenti uscirono all’aperto, ma cominciarono subito i problemi: il sole cocente sciolse la vernice che colava sull’erba, nell’acqua del ruscello… ovunque andavano lasciavano delle strisce nere e grigie.

I due animali, sconfortati, provarono per molti giorni a rituffarsi nei barattoli, ma la conclusione era sempre la stessa, finchè gli altri animali della fattoria non dissero loro:- Scusate, perchè insistete a voler cambiare il colore che la natura vi ha donato?

Bisogna accettarsi per come si è e accettare gli altri per come sono. Voi siete amici, non importa il colore che avete, anzi, è proprio questa vostra particolarità a rendervi speciali!

L’asinello e la cornacchia si guardarono e capirono: è vero, l’amicizia non ha colore!

Classe IV C

DUE AMICI SPECIALI

Annunci

I commenti sono chiusi.